Concluso primo progetto formazione giovani avvocati

Luciano: feedback positivo dei partecipanti

Si è concluso, con l’ultima sessione, il percorso di formazione organizzato da Cassa Forense in collaborazione con la Business School del Sole 24 Ore, destinato a mille avvocati italiani selezionati dagli Ordini distrettuali e territoriali sulla base dei risultati conseguiti durante i primi recenti esami professionali di abilitazione. Mille giovani avvocati che hanno avuto l’opportunità di formarsi grazie al sostegno di Cassa Forense e alla docenza di esperti qualificati su temi e materie di grande attualità giuridica: dal modello organizzativo previsto dal DLGS 231 del 2001 alle novità del diritto fallimentare, dell'arbitrato e della negoziazione assistita. La prima sessione si è tenuta presso la sede di Cassa Forense e, contestualmente, a Padova e a Pescara. Le località e i giorni scelti per il road show itinerante sono state: Messina il 16 aprile e Milano (sede del Sole 24 Ore) il 17 aprile. Le altre date, uguali per tutte le località, sono state il 13 maggio e il 23 giugno 2015, appunto. Il Presidente Luciano, a conclusione del ciclo di lezioni, ha commentato: “Questo è il primo esperimento che Cassa Forense fa e se, come sono sicuro, i giovani colleghi trarranno beneficio, replicheremo l'iniziativa. I primi feedback sono positivi.” Intendiamo investire sulla formazione sempre di più. Un impegno a 360° gradi per la Cassa, ormai sempre più proiettata nel cambio del paradigma ispiratrice della propria azione: non più Ente capace di guardare con la previdenza solo al futuro, ma anche organizzazione con uno sguardo attento al presente per salvaguardare i soggetti più deboli e per puntare sui giovani”. (23 giugno 2015)