Regolamento Assistenza: deliberati nuovi bandi

 

Si comunica che, in attuazione del nuovo regolamento dell’assistenza, il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 3 agosto 2016, ha approvato i seguenti bandi:

1- bando di concorso per l’erogazione di provvidenze a sostegno della genitorialità (art. 6 lett. e), che prevede un contributo dell’importo di euro 1.000,00 in favore degli iscritti genitori di un figlio, successivo al secondo, nato o adottato nell’anno 2016;

2- bando di concorso per l’erogazione di contributi per spese di ospitalità in case di riposo o istituti di ricoveri per anziani, malati cronici o lungodegenti (art. 10 lett. f), che prevede l’assegnazione di un contributo per le spese suindicate, per un importo proporzionale al periodo di ricovero, fino ad un massimo di euro 6.000,00;

3- bando di concorso per l’assegnazione di n. 100 borse di studio per l’acquisizione del titolo di cassazionista (art. 14 lett. b3) che consiste nell’erogazione dell’importo di euro 1.500,00 in unica soluzione, in favore di iscritti di età inferiore a 45 anni, in regola con le prescritte comunicazioni reddituali, che nell’anno 2016 abbiano superato la verifica finale di idoneità di cui all’art. 22, comma 2, Legge 247/2012, a seguito della frequenza del corso previsto dal Regolamento del C.N.F. per l’iscrizione all’Albo Speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori.

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione, per l’anno 2016, ai bandi di cui ai punti 1 e 2 è fissato al 16 gennaio 2017, mentre per la borsa di studio per l’acquisizione del titolo di cassazionista il termine è fissato in 60 giorni dal provvedimento del Presidente del C.N.F. di approvazione dell’elenco degli ammessi alla presentazione della domanda per l’iscrizione nell’Albo Speciale davanti alle giurisdizioni superiori. Le borse di studio e le provvidenze saranno erogate, in ordine di graduatoria, secondo quanto previsto nei rispettivi bandi, fino ad esaurimento del numero stabilito o dell’importo stanziato. Sono stati, infine, previsti dei contributi “una tantum”, di importo non superiore ad euro 25.000,00 cadauno, per finanziare fino ad un massimo di 40 progetti tesi a favorire lo sviluppo economico dell’Avvocatura (art. 14 lett. a7).  I progetti di cui sopra potranno essere presentati, sempre entro il termine del 16 gennaio 2017, da Consigli dell’Ordine, Associazioni Forensi maggiormente rappresentative e Comitati Pari Opportunità. L’emanazione di tali bandi, oltre a dare immediata esecuzione ad alcuni importanti istituti contenuti nel nuovo regolamento per l’erogazione dell’assistenza, ha consentito di imprimere una ulteriore accelerazione nella realizzazione del nuovo progetto di welfare in favore degli iscritti alla Cassa. 

Il Presidente

Avv. Nunzio Luciano

 

cliccare qui per visualizzare bandi di concorso e moduli di domanda