DECORRENZA

(artt. 10 e 11 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali)

 

La pensione di invalidità decorre dal 1° giorno del mese successivo alla presentazione della domanda. 

La Cassa accerta ogni tre anni, limitatamente alle pensione che all’atto della concessione siano state dichiarate revisionabili, la persistenza dell’invalidità e, tenuto conto anche dell’esercizio professionale eventualmente svolto dal pensionato, conferma o revoca la concessione della pensione.

Il trattamento pensionistico diviene definitivo quando l’invalidità, dopo la concessione, è stata confermata altre due volte. 

La sospensione dell’erogazione della pensione di invalidità si ha nel caso in cui il pensionato rifiuti di sottoporsi a revisione. 

La pensione di invalidità può essere revocata qualora, in sede di revisione, il medico attesti la mancanza della riduzione della capacità lavorativa a meno di 1/3 del pensionato.