DECORRENZA

(art. 12 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali)

 

La pensione di reversibilità decorre dal 1° giorno del mese successivo al decesso del pensionato ed è corrisposta nelle seguenti misure:

  • al coniuge (o ex coniuge) nella misura del:
    • 60% senza figli minori (o equiparati);
    • 80% con un figlio minore (o equiparato);
    • 100% con due o più figli minori (o equiparati). 
  • ai figli minorenni (o equiparati) nella misura del:
    • 60% ad un solo figlio;
    • 80% a due figli;
    • 100% a tre o più figli. 

Ai fini del calcolo, la pensione di reversibilità relativa al trattamento di invalidità, si considera aumentata di tre settimi rispetto alla quota base determinata ai sensi dell'art. 4 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali. 

L’importo della pensione non può comunque essere inferiore a quello minimo previsto dall’art. 5, comma 1 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali (€ 11.692,00 per il 2016).