NORMATIVA

(art. 12 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali)

 

Per il riconoscimento della pensione indiretta è necessario che:

    • l’iscritto abbia maturato almeno 10 anni di effettiva iscrizione e contribuzione;
    • l’iscrizione con carattere di continuità da data anteriore al compimento del 40° anno di età;
    • l’eventuale cessazione dell’iscrizione alla Cassa non sia intervenuta prima di tre anni anteriori al decesso. 

 

Gli anni di anzianità ai quali va commisurata la pensione sono aumentati con il seguente criterio:

    • fino al 31 dicembre 2010:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 35
    • dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2013:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 36; 
    • dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 37
    • dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 38; 
    • dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 39; 
    • dal 1° gennaio 2021:
      10 anni fino al raggiungimento massimo di 40;  

L’importo della pensione non può comunque essere inferiore a quello minimo previsto dall’art. 5, comma 1 del Regolamento per le Prestazioni Previdenziali (€ 11.692,00 per il 2016).