Inferno in Portogallo

La foresta di Pedrogao Grande prende fuoco, 62 morti

A 160 Km da Lisbona, le foreste intorno a Pedograo Grande sono state devastate da un violento incendio facendo almeno 62 morti, molti di questi carbonizzati nelle auto. Secondo la polizia un fulmine caduto su un albero, in mezzo ad una vegetazione secca per la mancanza di pioggia da giorni potrebbe essere stata la causa del rogo; la stessa, al momento ha escluso il dolo. “Le fiamme si sono propagate con molta violenza e muovendosi su quattro fonti” ha detto il ministro dell’interno Jorge Gomes. La maggior parte delle vittime sono rimaste bloccate nella propria auto mentre percorrevano la strada che attraversa i boschi di Pedograo Grande. Più di 1500 vigili del fuoco sono impegnati a domare il fuoco anche i nostri due Canadair del Dipartimento dei Vigili del Fuoco sono pronti a decollare dalle prime ore di questa mattina per il Portogallo. Il governo portoghese ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale e ha escluso la presenza di vittime italiane tra quelle finora identificate. EC