Istat: pressione fiscale in aumento. Frena il deficit-Pil

Crescono reddito disponibile delle famiglie e consumi, mentre diminuisce il potere d’acquisto

La pressione fiscale nel terzo trimestre del 2018 è stata pari al 40,4% del Pil, in aumento dello 0,1% rispetto allo stesso trimestre del 2017. A diffondere questi dati è l’Istat nella nota sui conti trimestrali delle pubbliche amministrazioni. È sceso invece dello 0,1% il rapporto deficit-Pil dello stesso periodo, attestandosi all’1,7%. A diminuire è stato anche il potere d’acquisto delle famiglie consumatrici, -0,2% rispetto al semestre precedente, mentre sono cresciuti reddito disponibile e consumi, rispettivamente dello 0,1% e dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. D.B.