Proposta di legge per la riduzione dei parlamentari, primo via libera alla Camera

La proposta di legge di riduzione dei parlamentari ha avuto il primo via libera anche alla Camera dei Deputati, sono stati  310 sì (M5s, Lega, Fi e Fdi), 107 no (Pd, Leu, +Europa, Civica Popolare) e 5 astenuti (NcI).

La proposta aveva già avuto parere favorevole al Senato lo scorso 7 febbraio, trattandosi di proposta di legge di modifica della Costituzione l'esame prevede quattro letture parlamentari  2 per la Camera dei Deputati e due per il Senato.

Cosa prevede la riforma del numero dei Parlamentari

Camera dei Deputati

I deputati alla Camera sarebbero ridotti da 630 a 400, quelli eletti nella circoscrizioni estero passerebbero da 12 ad 8.  

Senato della Repubblica

 Il numero dei senatori, invece, è ridotto da 315 a 200, compresi gli eletti nella circoscrizione Estero, che passano da sei a quattro. Le regioni e le province autonome, che al momento possono eleggere 7 senatori, potranno nominarne 3: il Molise ne manterrà 2 e la Valle d'Aosta 1. Cambierà anche il numero dei senatori a vita, che non potrà essere superiore a 5. GM