Svimez: "Nel 2019 il Pil del Sud andrà sotto zero"

Pil al Centro-Nord dovrebbe crescere dello +0,3%

"Il Nord Italia avanza a scapito del Sud e questa situazione farà registrare una sostanziale stagnazione, con incremento lievissimo del Pil. Al Centro-Nord dovrebbe crescere poco, di appena dello +0,3%. Nel Mezzogiorno, invece, l'andamento previsto è del -0,3%". E' quanto si legge nel rapporto Svimez 2019 che parla di una "recessione per il Mezzogiorno". Nelle anticipazioni del report, si apprende "una ripresa debole, in cui peraltro si allargano i divari di sviluppo tra le aree del Paese". La revisione delle stime Svimez mostra, poi, che si parlerà di crescita per il Sud soltanto nel 2020: il Pil meridionale "riprenderà a salire segnando però soltanto un +0,4% (anche l'occupazione tornerà a crescere, se pur di poco, con un +0,3%)". Migliore, invece, sarà l'andamento delle più importanti variabili economiche nel Centro-Nord, "con un incremento del prodotto interno lordo pari a +0,9%, nel 2020, l'aumento del Pil nazionale sarà del +0,8% e dell'occupazione del +0,3%". R.M.