Privacy Policy

                                                                                                                               

INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196/2003

 

Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante “codice in materia di protezione dei dati personali”, la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense con sede in Roma, Via E. Q. Visconti, 8, in qualità di “Titolare” del trattamento, è tenuta a fornire alcune informazioni riguardanti l’utilizzo dei dati personali in suo possesso. La presente informativa sostituisce la precedente aggiornata in occasione del termine di scadenza per gli adempimenti connessi al  modello 5/2015.

Fonte dei dati personali

I dati personali in possesso della Cassa sono raccolti direttamente dagli iscritti agli Albi di Avvocato e/o alla Cassa stessa ovvero nelle altre forme previste dalla legge (comunicazioni di Consigli dell’Ordine degli Avvocati, di Ministeri ecc.). In ogni caso, questi dati vengono trattati nel rispetto degli obblighi di correttezza, liceità e trasparenza imposti dalla citata normativa e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.

Finalità del trattamento cui sono destinati i dati

I dati personali sono trattati nell’ambito dei compiti istituzionali della Cassa e secondo le seguenti finalità:

Finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti con gli iscritti;

Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dallo Statuto della Cassa nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo.

La informiamo che il conferimento dei dati richiesti con la varia modulistica predisposta dalla Cassa è obbligatorio, ai sensi delle vigenti norme di legge e regolamentari in materia di Previdenza Forense, e il loro mancato conferimento potrebbe pregiudicare l’accesso ai trattamenti di previdenza e di assistenza erogati dalla Cassa.

La informiamo, in particolare, che il conferimento dei dati richiesti con il mod.5 annuale è obbligatorio ai sensi degli artt. 17 e 18 della legge 20/9/1980, n. 576 così come modificati dagli artt. 9 e 10 della legge 11/2/1992, n. 141 e la loro eventuale mancata comunicazione comporterebbe l’applicazione delle sanzioni pecuniarie e disciplinari previste dalle norme sopra richiamate e dai regolamenti delle sanzioni e dei contributi, nonché l'impossibilità di accedere ai trattamenti di previdenza e di assistenza erogati dalla Cassa di Previdenza Forense.

Modalità di trattamento dei dati

In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali e/o informatici con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. Esso, sarà svolto direttamente dalla Cassa, in qualità di “titolare del trattamento”, anche mediante l’ausilio di persone fisiche o giuridiche preposte a tale attività in qualità di “responsabili del trattamento”, all’uopo designati.

Responsabili del trattamento sono già designati:

1)        Direttore Generale della Cassa, domiciliato per la funzione presso la Cassa stessa, per quanto riguarda la sicurezza dei dati personali contenuti negli archivi cartacei della Cassa e la liceità, correttezza e riservatezza nell’accesso agli stessi.

2)        Dirigente Sistemi Informativi e Tecnologie della Cassa, domiciliato per la funzione, presso la Cassa stessa, per quanto riguarda la sicurezza dei dati personali contenuti nel sistema informativo della Cassa e la riservatezza degli stessi, garantita da idonee procedure di accesso.

3)        Microdata Service S.r.l. con sede legale in Via Gazzoletto, 18 – 26100 CREMONA - per quanto riguarda le operazioni connesse ai servizi di acquisizione e conservazione documentale cartacea dell’Ente, nonché di acquisizione dei dati contenuti nei modd. 5 bis, secondo le modalità ed entro i limiti specificati nei contratti in essere.

4)        Banca Popolare di Sondrio S.p.A., con sede legale in Piazza Garibaldi, 16 – 23100 SONDRIO – per quanto riguarda le operazioni connesse all’acquisizione dei versamenti in autoliquidazione e trasmissione dei dati degli stessi alla Cassa nonché per tutti gli altri aspetti contabili e gestionali specificati nelle convenzioni in essere, ivi compresi gli incassi a mezzo M.Av..

5)        Equitalia Servizi S.p.A. con sede in Via Benedetto Croce, 122 – 00142 ROMA, per quanto riguarda la gestione dei ruoli formati dalla Cassa.

6)        Prestinova S.p.A., con sede in Via del Traforo, 146 – 00187 ROMA – per quanto riguarda la convenzione relativa alla concessione di finanziamenti rimborsabili mediante cessione del quinto della pensione finalizzati al pagamento dei debiti contributivi.

7)        Omnitalia S.r.l., con sede in Brescia Viale S.Eufemia, 216 – 25135 BRESCIA – per quanto riguarda il recupero dei crediti della Cassa.

8)        UniSalute S.p.A.  con sede Legale e Amministrativa  Via Larga, 8 - 40138 BOLOGNA -  per quanto riguarda le operazioni connesse alla raccolta, trattazione e conservazione di dati concernenti la polizza collettiva sanitaria stipulata dalla Cassa a favore di tutti  gli iscritti.

9)        Il Sole 24 Ore, con sede in Via Monte Rosa, 91 – 20149 MILANO – per quanto riguarda gli accordi nell’ambito del quale vengono organizzati eventi formativi.

10)    Mediagraf S.p.A., con sede legale in Via della Navigazione Interna, 89 - Noventa Padovana - 35027  PADOVA – per quanto riguarda le operazioni connesse alla stampa e spedizione de “La Previdenza Forense”.

11)    Openwork S.r.l.  con sede legale in Via M. Partipilo, 38 - 70124 BARI – per quanto riguarda il trattamento automatico in invio e ricezione delle comunicazioni di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) e relativi allegati che transitano nelle caselle istituzionali di Cassa Forense.

12)    eMessage -Sertea S.r.l.,  con sede legale in Via Pasubio, - Dalmine – 24044 BERGAMO - per quanto riguarda le operazioni connesse ai flussi di postalizzazione elettronica massiva, prioritaria e raccomandate.

13)    Postel S.p.a. con sede legale in Viale G. Massaia, 31 – 00154 ROMA - per quanto riguarda le operazioni connesse ai servizi di Posta Elettronica Ibrida Epistolare, secondo le modalità ed entro i limiti specificati nel contratto in essere.

14)    Visura S.p.A. con sede legale in Lungotevere dei Mellini, 44 – 00194 ROMA per la fornitura dei servizi di accesso alle banche dati, secondo le modalità ed entro i limiti specificati nei contratti in essere.

15)    Infocert S.p.A. con sede legale in Piazza Sallustio,9 – ROMA - per la fornitura del servizio Legal Mail di posta elettronica certificata, secondo le modalità ed entro i limiti specificati nei contratti in essere.

La Cassa, titolare del trattamento, è tenuta a garantire il rispetto del diritto degli iscritti  così come previsto dall’articolo 7 D.Lgs 196/2003 di seguito riportato:

Art. 7

Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti.

1)      L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile;

 2)        L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

-         dell’origine dei dati personali;

-         delle finalità e modalità del trattamento;

-         della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

-         degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;

-      dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;

3)        L’interessato ha diritto di ottenere:

-         l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

-         la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

-         l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

4)        L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

-         Per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

-         Al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

                                                                                                                                            

                                                                                                     

                                                                                     Roma, giugno 2016