Iran: Trump, ultimatum a partner Ue, migliorare accordo nucleare altrimenti Usa fuori -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 12 gen - Il 45esimo Commander in chief ha lanciato il suo monito: "Nessuno dovrebbe dubitare di quel che dico. Ho detto che non avrei certificato l'accordo sul nucleare, e cosi' ho fatto" lo scorso ottobre (cosa che dovrebbe rifare la settimana prossima). "Manterro' fede alla mia parola. Ecco perche' mi rivolgo ai Paesi europei chiave affinche' si uniscano agli Usa nel sistemare le gravi mancanze dell'accordo [nucleare], nel contrastare l'aggressione iraniana [che secondo Washington, tra le altre cose, finanzia il terrorismo] e nel sostenere il popolo iraniano", riferimento alle manifestazioni antigovernative viste in varie citta' della nazione mediorientale. Trump ha detto che la sua amministrazione ha coinvolto gli alleati europei con l'intento di ottenere un nuovo accordo supplementare che imporrebbe nuove sanzioni multilaterali se l'Iran sviluppa o testa missili di lungo raggio, se ostacola le ispezioni [gia' previste dall'accordo sul nucleare] e se fa progressi verso l'ottenimento di armi nucleari, condizioni che sarebbero dovute essere incluse nell'accordo". Peccato che quell'accordo abbia proprio l'obiettivo di limitare il programma nucleare di Teheran in cambio della rimozione di sanzioni, rimozione effettiva dal gennaio 2016. Trump vuole dal Congresso che quelle condizioni siano previste in una legislazione in cui si preveda che "non scadano mai".

A24-Spa

(RADIOCOR) 12-01-18 20:54:21 (0680) 5 NNNN