Presidenza del Consiglio Oggi - Numero 557 -5-

Tim: Calenda, faremo applicare le regole senza spirito punitivo (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 12 ott - 'Ci tengo a ricordare che' la questione Vivendi-Tim 'non e' assolutamente legata ai negoziati per i Cantieri di Saint-Nazaire e che io sono contento che Vivendi abbia investito in Telecom Italia. Tuttavia ci sono delle regole nazionali da rispettare, regole che si riferiscono agli obblighi di comunicazione per i settori considerati sensibili. Noi non faremo applicare queste regole con uno spirito punitivo'. Cosi' il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, in un passaggio di un'intervista al quotidiano economico 'L'Echo'. 'E non e' evidentemente - precisa il ministro, rispondendo a una domanda sulla dimensione protezionista dell'eventuale ricorso al golden power - la nazionalita' dell'investitore che e' in gioco ma le modalita' di approccio scelte da questo gruppo di un Paese vicino e amico'. Tim ha intanto precisato di aver provveduto alla notifica ai sensi dell'articolo 2 del Decreto 'Golden Power' al solo fine di allinearsi con quanto deciso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 28 settembre 2017, senza che quindi siano intervenuti eventi differenti da quanto indicato nei precedenti comunicati stampa ne' sviluppi istruttori nel procedimento di fronte all'autorita' di Governo. La Societa' conferma quindi di ritenere che nessuna notifica fosse dovuta e, coerentemente con i propri interessi, continuera' a far valere le proprie argomentazioni nelle sedi competenti.

red

(RADIOCOR) 12-10-17 21:22:34 (0826) 5 NNNN