Usa: Trump conferma congelamento sanzioni all'Iran ma avverte partner Ue -3-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 12 gen - La scelta odierna di Trump rischia di creare tensioni diplomatiche con Francia, Germania e Regno Unito e la Ue in generale, a cui ha dato 120 giorni di tempo per ritoccare l'accordo sul nucleare o raggiungerne uno separato che includa le condizioni in cui le sanzioni riscatterebbero se l'Iran non le rispettasse. Se Trump non otterra' quel che vuole, intende ritirare gli Stati Uniti dall'intesa tanto caldeggita dal suo predecessore. La prossima volta che il presidente Usa sara' chiamato a decidere nuovamente se reintrodurre sanzioni nucleari contro l'Iran sara' a maggio (e' chiamato a decidere su questo ogni 120-180 giorni). Lo scorso ottobre il 45esimo Commander in chief si e' rifiutato di certificare l'accordo (cosa su cui deve pronunciarsi ogni 90 giorni); dovrebbe rifarlo la settimana prossima. All'epoca disse che "nel caso in cui non saremo in grado di raggiungere una soluzione con il Congresso e i nostri alleati, allora l'accordo sara' terminato". Con quelle parole e quel gesto diede ai legislatori Usa 60 giorni per introdurre una nuova norma ad hoc. I repubblicani al Congresso hanno scritto una bozza di legislatura che cambierebbe l'intesa eliminando le cosiddette "sunset provision", che permettono a Teheran di riprendere varie attivita' come l'arricchimento dell'uranio. Ma quella bozza non e' andata da nessuna parte. Ora resta da vedere se e come Ue e Iran andranno avanti da soli senza gli Usa.

A24-Spa

(RADIOCOR) 12-01-18 20:31:06 (0590) 5 NNNN