Contributi minimi obbligatori a regime

Tutti gli avvocati ed i praticanti iscritti alla Cassa devono corrispondere per il 2022:

  1.  il contributo minimo soggettivo, pari a € 2.945,00, salvo le agevolazioni previste per i primi anni di iscrizione;
  2.  il contributo di maternità: tale contributo verrà successivamente determinato dal Consiglio di Amministrazione e, previa approvazione da parte dei Ministeri vigilanti, verrà richiesto in unica soluzione unitamente alla quarta rata, che sarà resa disponibile e generabile in tempo utile per la scadenza del 30 settembre 2022.

Il contributo integrativo minimo non è dovuto per gli anni dal 2018 al 2022. Anche per tali anni resta comunque dovuto il contributo integrativo nella misura del 4% dell’effettivo volume d’affari IVA dichiarato.

 In attesa dell’approvazione da parte dei Ministeri competenti degli importi così quantificati, le prime tre rate del 28 febbraio, 30 aprile (lunedì 2 maggio) e 30 giugno saranno riscosse, a titolo di acconto, tenendo conto della contribuzione 2021 non rivalutata, mentre la quarta rata del 30 settembre 2022 sarà determinata a saldo e comprenderà anche la rivalutazione ISTAT dell’1,9% 

Modulistica

Procedure on-line e servizi