Covid: Bonomi, cifra vittime devastante ma anche perdita posti lavoro

Sostenibilita' sociale sia emergenza come pandemia (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 08 apr - 'Oltre 110mila vittime di Covid finora sono una cifra devastante, aggrava dal fatto che non poche di esse potevano essere evitate se il precedente governo non avesse commesso gravi errori, ma e' ugualmente spaventoso che l'Italia ci avesse messo 6 anni per realizzare 850mila occupati in piu' e nel solo 2020 ne abbiamo persi oltre la meta' malgrado il cosiddetto blocco dei licenziamenti'. Lo ha dichiarato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervenendo al Sustainable Economy Forum organizzato insieme alla Fondazione San Patrignano. Bonomi ha ricordato inoltre che 'si sono aggiunti un milione di poveri assoluti e nel Nord Italia la maggior parte non e' coperta dal Reddito di cittadinanza perche' e' assegnato in base a standard di reddito uguali nazionalmente, mentre la poverta' assoluta considera correttamente soglie diverse da regione e regione e aree metropolitane'. 'Vorremmo - ha concluso - che la sostenibilita' sociale compromessa dal nostro paese, la bassa partecipazione al mercato del lavoro, la rottura dell'ascensore sociale, l'integrazione di donne, giovani e famiglie provocassero nella politica e nelle istituzioni lo stesso senso giustificato senso di emergenza permanente che ci vede impegnati a battere il Covid'. 'Purtroppo non sembra affatto che sia cosi'', ha concluso.

Ppa-

(RADIOCOR) 08-04-21 10:08:44 (0202)SAN 3 NNNN