Il Terzo Bilancio Sociale di Cassa Forense

1/2021 GENNAIO-APRILE

Cinzia Carissimi

Il Top Management di Cassa Forense ha scelto di elaborare il bilancio sociale con cadenza biennale ma formulare l’anno 2019 nei primi mesi del 2020, ignorando lo scoppio della pandemia, non era congruente con l’indole del documento. Si è preferito redigere l’intero bilancio a fine anno aggiungendo un inserto «2020» aggiornato al 31 dicembre per sintetizzare tutti gli interventi assunti dal Consiglio di Amministrazione e dal Comitato dei Delegati conseguenti all’emergenza sanitaria da Covid-19 anche al fine di informare sulle iniziative ancora in corso.

Il bilancio sociale 2019 è un Bilancio che si presenta in una versione tipografica che, pur rispettando il carattere istituzionale dell’ente, ricorda sin dalla copertina e la prima pagina il drammatico momento storico in cui è stato redatto e che non può prescindere dal destinare il primo pensiero a coloro che hanno tanto sofferto unendo idealmente in un fortissimo abbraccio di solidarietà coloro che hanno contribuito a scrivere le pagine del terzo bilancio sociale siano essi Avvocati, Pensionati, Dipendenti, Fornitori, Istituzioni pubbliche e private… l’intera collettività.

È sempre in copertina la comunicazione che permea l’intero contenuto: “la forza più grande è nelle nostre risorse” e le nostre risorse sono tutti gli stakeholder.

Anche per il 2019, a parte l’inserto 2020, sono state rispettate le impostazioni grafiche con 4 colori diversi che contraddistinguono le 4 sezioni identificate ognuna con una citazione specifica che ne identifica lo spirito.

Il bilancio sociale è costruito per accompagnare il lettore in un viaggio completo all’interno dell’Ente che non ha lo scopo di affermare le proprie perfezioni ma di rappresentarne le sue complessità e le costanti ricerche di miglioramento fedele ai principi sottostanti al progetto VERA a cui il Top Management si ispira.

Principi che hanno portato alla realizzazione di obiettivi importanti come il cambio di paradigma nell’Assistenza con un Regolamento innovativo presentato nel primo bilancio sociale o all’adesione della Cassa agli UN PRI inseriti nell’ultimo bilancio sociale. Gli UN PRI sono un’iniziativa delle Nazioni Unite; si tratta di sei principi a cui gli operatori della finanza possono aderire.

Cassa Forense iscrivendosi agli UN PRI si è impegnata a incorporare i temi ESG (acronimo di Environmental, Social, Governance tutte quelle attività legate all’investimento responsabile –IR- che perseguono gli obiettivi tipici della gestione finanziaria tenendo in considerazione aspetti di natura ambientale, sociale e di governance) nelle proprie decisioni di investimento e a proporli sia alle società in cui investe sia all’interno del mondo della finanza.

Nel mese di dicembre 2019, il Consiglio di Amministrazione ha condiviso il progetto IBW – Investment for a Better World – che rappresenta il primo passo del processo di integrazione dei principi di sostenibilità negli investimenti di Cassa Forense in particolare: lotta contro il cambiamento climatico e energia pulita in ossequio allo stakeholder “Ambiente”.

All’interno del testo è verificabile la composizione del dato che misura la performance della Cassa non in chiave contabile ma in termini di “valore economico generato”. Nel biennio il valore ha registrato un incremento del 16% rispetto al precedente, passando da 1,9 mld a 2,2 mld.

Il “valore economico distribuito” di oltre 1 miliardo di euro implica un’annotazione significativa: il 90% del valore complessivo è stato restituito sotto diverse forme agli iscritti e ai pensionati, il 6,5% è stato assorbito dalle imposte e tasse e la restante percentuale del 3,5 % ha spesato il costo di struttura. Non si può non richiamare l’attenzione sul “valore economico trattenuto” che è pari al 53% e costituisce ciò che l’Ente capitalizza a favore delle sue riserve aumentando la sostenibilità economica del sistema e della continuità del servizio agli iscritti.

All’interno della sezione della performance è possibile 43 verificare il grande contributo che la Cassa dà al Paese- Italia per sostenere e cercare di migliorare il tessuto sociale con investimenti diretti sia in titoli di Stato che in aziende di primaria importanza (circa il 43% dell’intero Patrimonio Finanziario). Cosi come è possibile dare una lettura articolata sul sistema contributivo e pensionistico senza dimenticare le varie forme di assistenza erogate e le convenzioni fruibili dagli Iscritti. Di indubbio interesse sono anche i profili che emergono degli stakeholder, in particolare si richiama l’attenzione sulla figura dell’Avvocato e dell’Avvocatura tracciata dalle analisi interne attuariali e dal contributo dato dal rapporto Censis anche in merito all’evoluzione della professione nel prossimo futuro. Da ultimo ma non per importanza il lettore può liberamente accedere a quelli che sono gli obiettivi in corso cosi come quelli che sono stati completati interamente o parzialmente nell’anno precedente.

È stato e purtroppo è ancora un momento molto difficile non solo da un punto di vista sanitario ma anche economico e l’Avvocatura come il mondo delle libere professioni e degli Artigiani è stata duramente colpita, purtroppo l’Ente per normativa ed obblighi istituzionali non ha potuto fare tutto quello che avrebbe voluto ma sicuramente si è impegnato per non fermare il suo sostegno approntando nel più breve tempo possibile un organizzazione in smart working che fino al giorno prima del look down nessuno avrebbe pensato possibile.

Si è cercato di fare il meglio e si cercherà di fare sempre di più, senza la presunzione di pensare di essere efficienti ma solo volenterosi nel cercare di migliorare ogni giorno che passa ed il bilancio sociale è un modo di presentare il lavoro di “squadra” ragionando sul modello di business un vero e proprio processo di analisi dei rapporti che l’organizzazione intrattiene con tutti coloro che hanno un interesse nei confronti della struttura. Un approccio che conduce ad un ragionamento profondo sulle relazioni sociali e sulla distribuzione efficace del valore aggiunto creato con la propria attività. Tante informazioni che speriamo possano servire. Buona lettura.