La copertura assistenziale TCM

1/2021 GENNAIO-APRILE

Santino Bonfiglio

Il Regolamento per l’erogazione dell’Assistenza, entrato in vigore il 1 gennaio 2016, all’art. 10, lettera d) prevede, fra le prestazioni a sostegno della salute, la stipula di polizze assicurative per la lunga degenza, per gli infortuni nonché per la premorienza di cui possono beneficiare tutti gli iscritti alla Cassa, compresi i pensionati ancora iscritti agli Albi mediante convenzioni ovvero stipulando una polizza collettiva con primarie Compagnie di Assicurazione, con onere totalmente o parzialmente a carico dell’Ente.

In attuazione della previsione regolamentare il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 22/12/2020, ha deliberato di aderire per l’annualità assicurativa 1/2/2021 – 31/1/2022 al piano assicurativo per la polizza collettiva premorienza sottoscritta da Emapi con la società Cattolica Assicurazione in favore degli iscritti che alla data di decorrenza non abbiano compiuto i 75 anni di età.

La Convezione TCM (Temporanea Caso Morte) è una copertura assicurativa che prevede l’erogazione di un corrispettivo in caso di morte dovuta a qualsiasi causa ed è erogata in forma collettiva agli iscritti degli Enti e Casse di previdenza associati ad Emapi che ne abbiano deliberato l’attivazione ed è garantita dalla Società Cattolica Assicurazioni che si è aggiudicata una gara di rilevanza europea appositamente indetta da Emapi con durata triennale dal 1/2/2020 al 31/1/2023. Tale garanzia, con onere interamente a carico dell’Ente, consente agli iscritti di beneficiare di una copertura assistenziale per premorienza tramite l’erogazione, in favore degli eredi legittimi o testamentari, di un importo a partire da € 11.500,00, che può essere anche incrementato su base volontaria, in caso di morte dell’iscritto per qualsiasi causa, avvenuta nel periodo di validità della copertura. La garanzia è valida per tutti gli assicurati che al momento della data di decorrenza della copertura non abbiano compiuto i 75 anni di età. In considerazione di quanto premesso, la copertura della Base Collettiva viene attivata automaticamente dall’Ente/Cassa di previdenza aderente senza bisogno di alcun adempimento da parte dell’iscritto.

Gli Iscritti per i quali è già stata attivata dall’Ente/Cassa di appartenenza la copertura BASE, possono incrementare a titolo individuale e volontario e con onere a proprio carico la somma assicurata tra tre opzioni: • Opzione A • Opzione B • Opzione C (attivabile solo se l’Ente di previdenza ha attivato la copertura BASE + la Supplementare collettiva. La polizza collettiva attivata da Cassa Forense non prevede la copertura supplementare collettiva).

In caso di sinistro l’importo dell’indennizzo sarà composto dal cumulo tra l’importo previsto per la copertura Base (11.500 euro) e quello previsto dalla Supplementare Individuale, individuato in base all’età anagrafica dell’Iscritto al momento del decesso, come risultante dalla tabella delle opzioni attivabili (vedi tabella alla pagina seguente).

I contributi annuali di adesione sono determinati in misura fissa a prescindere dall’età anagrafica e vengono così stabiliti rispettivamente:

• OPZIONE A: € 49

• OPZIONE B: € 90

• OPZIONE C (attivabile solo se l’Ente di previdenza ha attivato la copertura BASE + la Supplementare collettiva): € 130.

L’adesione alla copertura Base non implica alcun adempimento da parte dell’iscritto. Al contrario, l’adesione alla copertura aggiuntiva volontaria è subordinata alla compilazione di un modulo di adesione, da trasmettere on line con firma digitale oppure mediante spedizione postale, in originale con firma autografa, da parte degli aderenti.

Le condizioni contrattuali della garanzia assicurativa e tutte le relative informazioni sono reperibili sul sito internet di Emapi, www.emapi.it.